31 agosto 2017
di Inlinea
0 commenti

Come il Centro Estetico Inlinea si prende cura delle future mamme con i prodotti cosmetici e i trattamenti estetici della SICE – Società Italiana di Cosmesi Eubiotica

La gravidanza è un percorso, scandito da tappe, durante le quali la donna passa dalla sua condizione di figlia a quella di mamma. Si tratta di settimane, di solito 40 o 41, in cui la donna affronta innumerevoli cambiamenti nello spirito, nell’anima, e ovviamente nel corpo. Quest’ultimo cambia in maniera rapida e sensibile, mese dopo mese, ed è importante affrontare con serenità, consapevolezza e gioia ogni sua mutazione.

In questo percorso, la futura mamma non è sola: l’Estetista Eubiotica è formata per accompagnarla a vivere spiritualmente ed emotivamente i nove mesi di gravidanza. Questo articolo si propone proprio di spiegare come il Centro Estetico Inlinea, grazie al Metodo Eubiotico di SICE®, con trattamenti presso il Centro Estetico, e l’applicazione di prodotti a casa, permetta alla donna di affrontare serenamente il proprio stato: quello di una nuova femminilità e di una diversa bellezza.

images

 TRATTAMENTI PER LA FUTURA MAMMA

Il primo e fondamentale trattamento per la donna in dolce attesa è il Trattamento Ristrutturante della Barriera di Permeabilità®, che serve a mantenere la pelle idratata ed elastica. Infatti, in gravidanza, i cambiamenti dell’epidermide possono essere una vera sfida già dai primi mesi: quando il tessuto cutaneo è sottoposto ad eccessiva tensione e non è in grado di fornire un’adeguata risposta di rapido adattamento al cambiamento ormonale, la pelle ne risente e possono comparire smagliature. Perciò, la Ristrutturazione ci accompagna per tutta la durata della gravidanza.

Un altro fastidio tipico della gravidanza è quello delle gambe pesanti e del male alla schiena. Infatti, le nostre vene sono dotate di un sistema di valvole che permette di contrastare la forza di gravità e portare il sangue dal basso verso l’alto. Quando le vene perdono tono ed elasticità, il sangue tende a ristagnare all’interno dei capillari e una parte di esso può fuoriuscire e accumularsi nei tessuti, provocando gonfiore alle gambe. A questo si accompagna spesso il dolore alla schiena, sia a livello lombare che pelvico, a causa del nuovo peso che la futura mamma deve sostenere e della pressione sui nervi di bacino e schiena esercitata dal bambino che cresce nell’utero. Quando iniziano a comparire i primi segnali di pesantezza alle gambe e mal di schiena, l’Estetista Eubiotica propone il trattamento con fanghi Talaterm® Fangogel a mosaico, che prevede l’applicazione di Fangogel Riscaldante sulle zone contratte e di Fangogel Rinfrescante sulle zone appesantite. L’applicazione dei fanghi è accompagnata da un bendaggio drenante e modellante, che aiuta ad alleggerire le gambe, migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, e tonificare le zone che presentano più criticità.

Il lavoro del Trattamento Talaterm® Fangogel a mosaico è poi accompagnato da massaggi drenanti e defaticanti sulle gambe, rilassanti e decontratturanti su schiena e spalle, che accrescono l’effetto benefico dei trattamenti.

Insieme alla pesantezza a livello delle gambe, poi, possono comparire problematiche diverse, che variano a seconda della fase della gravidanza in cui ci si trova, tra cui la ritenzione idrica. Per contrastare ritenzione idrica e pesantezza alle gambe, al Centro Estetico Inlinea consigliamo la pressoterapia, un trattamento medico ed estetico che migliora il rendimento del sistema circolatorio e del sistema linfatico, permettendo quindi di contrastare tutta una serie di inestetismi e fastidi tipici della gravidanza.

È poi importante sottolineare che, con tutti i trattamenti proposti finora, non ci occupiamo solamente di addome, schiena e gambe, ma anche del seno, una parte importante del corpo femminile, particolarmente sensibile durante il periodo della gravidanza. Inoltre, ai trattamenti elencati, si accompagna l’uso di prodotti indicati a contrastare il fastidio o l’inestetismo del momento, come quelli proposti qui di seguito, che la futura mamma può applicare anche a casa, per potenziare l’effetto benefico dei trattamenti svolti in Istituto.

skincare-360

I PRODOTTI COSMETICI PER LA FUTURA MAMMA

La cura della pelle e del corpo deve iniziare da una detersione quotidiana priva di sodium lauril e laureth sulfate, una sostanza contenente ossido di etilene (estremamente irritante per la pelle) e dotata di proprietà schiumogene presenti nella maggior parte dei prodotti che detergono corpo e capelli in commercio oggi. Per questo proponiamo l’uso dell’Emulsione Detergente di SICE®.

A questo si accompagna la Crema Elasticizzante, che non serve solamente ad idratare e nutrire la pelle, ma anche a stimolare la produzione di fibroblasti, responsabili della produzione di elastina e collagene. Infatti, durante la gravidanza, a causa dell’aumento di produzione di cortisolo la donna va incontro a un’inibizione dei fibroblasti, e di conseguenza al rischio di formazione di smagliature. Ecco perché la Crema Elasticizzante è fondamentale durante tutta la gravidanza, va utilizzata quotidianamente e applicata su tutto il corpo.

Per gambe particolarmente pesanti consigliamo l’applicazione della Crema Gambe che, svolgendo un’azione drenante e defaticante, collabora al miglioramento della circolazione sanguigna. Inoltre, grazie alla sua composizione ricca di mentolo, ha un’azione rinfrescante, particolarmente indicata per gravidanze in periodo estivo, ma non solo, e dona la sensazione di gambe più leggere. A questo si può poi aggiungere l’Oleoplus Linfa che, grazie alla sua natura drenante, accentua l’azione benefica della crema corpo.

Sul resto del corpo, laddove non siano applicate né Crema Elasticizzante né Crema Gambe, consigliamo l’utilizzo del Fluido Dopo Bagno, un prodotto idratante ricco di fosfolipidi che garantisce una pelle idratata ed elastica.

Un altro alleato per il periodo della gravidanza è il detergente Intimo di Àlkémika, che rispetta la flora batterica stanziale, consentendo una detersione delicata, emolliente, gradevole e rinfrescante, priva di SLS (sodium lauril e laureth sulfate), fondamentale dopo il parto per garantire una igiene sicura e protettiva.

Infine, i Cosmetici Eubiotici SICE® rimangono accanto alla futura e neo-mamma anche in ospedale. Infatti, l’esplosione di cortisolo conseguente al parto può dare luogo alla produzione di tessuto cicatriziale all’interno delle smagliature. Tutto ciò può essere fermato con l’applicazione della Crema Smagliature Trattante, che frena l’eccessiva produzione di cortisolo grazie all’azione degli oli vegetali, dell’iperico e dell’acido beta-glicirretico in essa contenuti.

Per maggiori informazioni su come possiamo accompagnarti e sostenerti durante il tuo periodo di gravidanza, e anche dopo, vieni a trovarci al Direzionale 70 di Modena o contattaci al numero 059 340422.

22 agosto 2017
di Inlinea
0 commenti

Ristrutturazione: il nostro alleato al rientro dalle vacanze estive

Al rientro delle vacanze estive, reduci da bagni d’acqua e di sole, la maggior parte di noi si trova a dover fare i conti con effetti indesiderati sulla pelle: questa può tiraredesquamarsi e perdere l’omogeneità dell’abbronzatura. Nel viso le rughe diventano più evidenti, proprio come accade ai pescatori che stanno tutto il giorno sotto al sole; la pelle, nel tentativo di proteggere i tessuti interni dai raggi solari, diventa più spessa e coriacea e, per l’aumento della sudorazione, si disidrata, perdendo tono ed elasticità. Diventiamo così vittime dell’invecchiamento precoce della pelle.

vera

Alla base di tutti questi effetti indesiderati si trova l’alterazione della barriera di permeabilità della pelle, a sua volta causata proprio dall’esposizione ai raggi solari, alla salsedine e al cloro delle piscine. La barriera di permeabilità della pelle è la principale struttura di difesa del nostro corpo dall’ambiente esterno, e se si mantiene in stato di salute, oltre a regalarci un bell’aspetto giovanile, ci preserverà da dermatiti e infezioni.
Per questo motivo il pilastro portante dell’Estetica Eubiotica è la Ristrutturazione della barriera di permeabilità. Questo trattamento restituisce il nutrimento e l’idratazione necessari per avere una pelle tonica ed elastica, priva di piccole rughe da disidratazione, piacevole al tatto e sensuale.

La Ristrutturazione è quindi indispensabile per recuperare ciò che l’estate toglie alla nostra pelle ed è un valido alleato nel prepararla ad ogni cambio di stagione, rendendola compatta e vellutata, come mai la abbiamo sentita.

16 luglio 2017
di Inlinea
0 commenti

Eubiotica, chi è costei?

Articolo scritto da Filippo Molinari, pubblicato sulla rivista Naturalmente Benessere, Novembre 2005.

unnamed

È uno di quei termini che ti incuriosiscono e intimoriscono allo stesso tempo: quando si parla di eubiotica, nome esotico ed affascinante, a cosa ci si riferisce? Ad una strana disciplina esoterica per adepti? A una scienza medica sconosciuta? Ad una corrente new age che passerà di moda al primo soffiar di vento? Per capirne di più, abbiamo incontrato un’esperta in materia, Dagmar Duchackova, estetista con master in eubiotica, che lavora in un centro estetico di Modena applicando nella sua attività quotidiana i principi della “buona vita”.

Ci chiarisca un po’ le idee: cos’è l’eubiotica?
È una scienza – chiariamolo subito – e studia ciò che è buono, ciò che conviene alla vita ed alle sue manifestazioni. Non a caso l’etimologia della parola è greca, “eu” che significa buono e “bios” che significa vita: ciò che è buono per la vita, uno stile di vita rispettoso della persona e del corpo, dalle cellule ai tessuti, dagli organi all’organismo nel suo complesso.

Dalla scienza eubiotica all’estetica eubiotica: come avviene questo passaggio di senso?
L’estetica eubiotica si basa sul principio che la pelle non è un mero tessuto di rivestimento, ma un organo intelligente, in grado di riconoscere ciò che gli viene applicato e, se necessario, di espellere sostanze nocive o sconosciute. Quindi l’estetica eubiotica permette di affrontare gli inestetismi partendo dal presupposto che a ciascuno corrisponde una diversa condizione fisiologica, frutto di un differente equilibrio endocrino, che per altro evolve e si modifica con l’età.

Quali sono, allora, le caratteristiche principali del cosmetico eubiotico?
Sono tre: biocompatibilità, assimilabilità e non enzimotossicità. Per biocompatibilità intendiamo la compatibilità con la materia vivente, non solo dei principi attivi contenuti nel cosmetico, ma dell’intera massa dello stesso. Assimilabilità, invece, significa che i principi attivi devono arrivare alla pelle ridotti in particelle sufficientemente piccole da poter essere assimilate con facilità. Per quanto riguarda, infine, la non enzimotissicità, intendiamo il fatto che gli enzimi cutanei possono trasformare questi principi attivi, utilizzandoli.

Il fine dei cosmetici eubiotici, allora qual è?
È quello di ristrutturare la barriera di permeabilità della pelle, restituendole la capacità di autogestirsi nel rinnovamento cellulare e di mettere da parte quegli elementi utili alla sua attività che spenderà poi al momento del bisogno.

Quali sono i risultati visibili di un trattamento eubiotico?
Da subito una cute compatta, levigata e ben idratata. Con l’andare del tempo, un miglioramento del trofismo della pelle e, rimanendo a livello puramente estetico, per esempio un’abbronzatura più omogenea e duratura.

È chiaro come la composizione del cosmetico diventi allora un fattore critico. Quali sono, nei normali cosmetici in commercio, le sostanze che sono possono essere considerate eubiotiche?
Ce ne sono tantissime e, pur essendo innocue per l’organismo, non possono essere considerate eubiotiche. Per esempio vasellina, paraffina e altri derivati del petrolio. Oppure molti emulsionanti e tensioattivi necessari alla stabilità delle creme o alla funzione schiumogena dei detergenti. Ancora, tantissimi additivi utilizzati per migliorare la piacevolezza del prodotto cosmetico – colore, odore, spalmabilità, ecc…

Qual è l’alternativa a questi cosmetici e componenti?
Nelle formulazioni eubiotiche vengono utilizzate solo sostanze simili a quelle che, nel nostro organismo, sono costituenti della struttura della pelle – idratanti, emulsionanti ed antiossidanti: per esempio collagene, elastina, gliceridi, enzimi, vitamine, olii essenziali, ecc…

Perché secondo lei questi criteri non vengono utilizzati anche dai cosmetici, diciamo così, industriali?
Perché il cosmetico è un prodotto di largo consumo e pertanto deve rispondere ai requisiti dei prodotti di massa, cioè stabilità e piacevolezza. Inoltre, possibilmente, non deve scadere. Il cosmetico eubiotico, invece, destinato ad un mercato di nicchia, non si pone il problema dell’apparenza, ma è improntato alla massima efficacia. La presenza nelle formulazioni di principi naturali come vitamine ed enzimi impedisce l’uso di gran parte dei conservanti ed impone l’indicazione di una data di scadenza: aspetto questo negativo per un prodotto di largo consumo.

Dove si possono trovare questi cosmetici, allora?
Presso i centri estetici specializzati in eubiotica.

10 luglio 2017
di Inlinea
0 commenti

IL SOLE E’ FONTE DI BENESSERE ED ENERGIA VITALE: SCOPRI COME USUFRUIRNE SEMPRE E SENZA RISCHI PER LA SALUTE E LA BELLEZZA DELLA TUA PELLE

13495575_10154165329176083_5079134339058782007_o

I raggi UVB rappresentano il 5% delle radiazioni ultraviolette e sono responsabili della nostra abbronzatura. La loro è un’azione fisica: ha effetti chiari ed immediati sulla nostra pelle, anche se a volte si traducono in eritemi e scottature. Il restante 95% di raggi solari a cui siamo sottoposti sono di tipo UVA, che, a differenza di quelli UVB, più incisivi d’estate, esercitano la loro azione tutto l’anno con un’alta incidenza perché, attraversando l’epidermide e penetrando in profondità fino a raggiungere le cellule del derma, comportano una modifica della struttura cutanea. Per questo motivo, i raggi UVA sono tra le cause principali dei processi ossidativi della pelle (invecchiamento precoce, rughe, perdita di tono ed elasticità, secchezza, macchie cutanee) e nel lungo periodo possono intervenire anche sul DNA, dando vita a fenomeni ben più pericolosi come melanomi ed altri tumori della pelle. Questo dimostra con quanta frequenza siamo esposti a radiazioni che possono procurare alla nostra salute i danni più gravi.

Consapevole di questi rischi, SICE ha realizzato la linea di Solari Eubiotici ELIOS®, che garantisce un’intensa protezione sia dai raggi UVA che da quelli UVB, rendendo così la pelle più resistente alle aggressioni del sole e aumentando le capacità difensive verso i danni che possono essere indotti al DNA. Inoltre, tutti i solari ELIOS® svolgono un’elevata azione antiossidante e difensiva contro i radicali liberi, e favoriscono la capacità di rigenerazione dell’epidermide, evidenziando proprietà che integrano e ampliano quelle tipiche dei solari. Considerando che ormai la protezione dal sole non può più essere limitata all’estate, laddove i solari normalmente in commercio prevedono un utilizzo per brevi periodi, i prodotti della linea ELIOS® invece si fanno interpreti di una concezione nuova, eubiotica e di lungo periodo, tenendo conto dei bisogni della pelle che è SEMPRE esposta alle radiazioni ultraviolette, e non solo durante i mesi più caldi. Per questo motivo i solari della linea ELIOS® associano alla specifica protezione dai raggi UV, le azioni e le proprietà di un cosmetico eubiotico SICE abitualmente usato nel resto dell’anno.

Abbronzarsi rappresenta un piacere emozionale e sensoriale, ma va fatto in sicurezza, utilizzando la protezione solare eubiotica SICE più adatta sia per il viso sia per il corpo, per gli adulti e in particolare per i bambini.

7 maggio 2017
di Inlinea
0 commenti

La cellulite: mistero femminile

Nei messaggi pubblicitari che parlano della cellulite ricorre spesso un linguaggio militare: si parla di “strategie anti-cellulite”, “trattamenti d’urto”, “esplosione di adipociti”, etc. Messaggi di questo tipo non solo sono sbagliati, ma generano nelle donne una reazione emotiva intensa, tale da far vivere questo fenomeno con disagio. Oggi vogliamo raccontarvi cos’è la cellulite e vi spieghiamo come viene affrontata dall’Estetica Eubiotica di SICE e dal Centro Estetico Inlinea.

160939984

La cellulite nella donna non è un fenomeno patologico, bensì fisiologico, come la calvizie o alopecia androgenetica nell’uomo. Almeno una volta al mese, dalla pubertà alla menopausa, la donna è soggetta, a causa del ciclo ormonale (progesterone-estrogeni), a un aumento della ritenzione idrica dei tessuti nella fase premestruale, e ad una successiva disidratazione di essi nella fase mestruale. Enzo Odoardi, padre dell’Estetica Eubiotica, descriveva questo processo con un’efficace metafora: “ogni ciclo mestruale comporta un’inibizione del tessuto connettivo, lo inonda così come una marea crescente inonda la spiaggia; quando la marea cala, come la spiaggia trattiene residui e rottami vari, così il connettivo trattiene molecole che lo appesantiscono producendo una sclerosi delle sue fibre”. Il ripetersi costante di questo evento è la causa possibile della formazione della cellulite: il pannicolo adiposo viene modificato nella sua struttura compatta e può andare incontro a notevoli alterazioni (stasi, microedemi e anomalie dei capillari).

Quando si parla di cellulite, il discorso della prevenzione è fondamentale, e per affrontarlo bisogna considerare che ogni donna ha la sua cellulite, che dipende da fattori costituzionali e genetici (i quattro biotipi), anche se non sono estranei elementi psicologici. Una donna di costituzione linfatica tenderà all’aumento di peso e avrà una cellulite prevalentemente edematosa, accompagnata da un generale aumento delle forme fisiche. Una donna di tipo sanguigno produrrà aumento di tessuto adiposo consistente, povero d’acqua e ricco di fibre. Il biotipo nervoso invece non riesce a costituire riserve adipose e i casi di cellulite si presentano con la formazione di antiestetici “bozzetti” sui fianchi. Infine, le donne di biotipo bilioso sono le più predisposte alla forma di cellulite classica definita “a coulotte de cheval”, particolarmente strutturata, resistente all’attività sportiva e alla dieta, che invece ne costituiscono importante prevenzione.

L’Estetica Eubiotica di SICE affronta il tema della cellulite in modo olistico, secondo i principi della Medicina Tradizionale Cinese, e non si limita allo studio del tipo particolare di cellulite (edematosa, fibrosa, etc.), ma guarda alla generalità delle caratteristiche della pelle e della persona. Di conseguenza, i trattamenti proposti non saranno localizzati alla zona afflitta, bensì generalizzati a tutto il corpo. Non si mancherà di ripristinare il buon funzionamento dell’epidermide tramite il trattamento di Ristrutturazione della barriera di permeabilità, via naturale d’assimilazione e diffusione di ogni principio attivo. Inoltre i trattamenti di depurazione e vasoprotezione della pelle, quali Talaterm Fangogel e i Bagni, dovranno accompagnare i trattamenti della cellulite. Infine, un buon massaggio eubiotico, risultato di un attento ascolto tonico, permetterà di raccogliere sensazioni corporee (contratture, lassità, temperatura, etc.) alle quali l’estetista eubiotica risponderà con manovre, pressioni e ritmi appropriati, in modo tale da produrre i necessari effetti fisiologici che permetteranno alla persona di riscoprire un nuovo modo di vivere il proprio corpo in completa serenità.

28 febbraio 2017
di Inlinea
0 commenti

IPC METHOD®: la rivoluzione dell’estetica

Perdere peso e ottenere un viso dall’aspetto più giovane è possibile. Grazie ad IPC METHOD® lo si può fare in modo efficace, duraturo e personalizzato.

Ecco il risultato di una nostra cliente che ha seguito il programma IPC METHOD® BODY per tre mesi.

retro lato fronte

Cos’è e com’è nato IPC METHOD®? 

L’idea di IPC METHOD® nasce dalla necessità di elaborare un metodo di dimagrimento che fosse sicuro nei risultati, semplice da applicare e facile da gestire per l’estetista e per il cliente. Si tratta di “un sistema integrato, capace di offrire la competenza, la tecnologia e il servizio necessari a garantire risultati certi e di piena soddisfazione per la cura e la bellezza del proprio corpo”, spiega Daniela Pierotti, da più di quindici anni nel settore dell’estetica professionale, che nel 2013 ha dato vita al progetto IPC METHOD®.

Il metodo propone soluzioni per il dimagrimento, IPC METHOD® BODY, e per il ringiovanimento cutaneo, IPC METHOD® FACE, studiate su misura e perfezionate in base alle esigenze della persona che si sottopone al trattamento. Grazie a questo metodo rivoluzionario, le estetiste, e i professionisti del settore in generale, possono finalmente offrire una soluzione efficace e duratura ai problemi di natura estetica dei loro clienti, che si tratti di chili in eccesso, cellulite, lassità cutanea o rughe. Il cuore del progetto IPC METHOD® è nell’attenzione al cliente: si confeziona un trattamento che, come un abito sartoriale, viene cucito in base alle sue esigenze specifiche, sfruttando tecnologie all’avanguardia, un servizio d’eccellenza, programmi-prodotti per il dimagrimento e l’estetica di ultimissima generazione.

Cos’è e come funziona IPC METHOD® Body?

IPC METHOD® Body consente di perdere fino a 12 chili in 3 mesi, senza rinunciare al piacere del cibo, senza attacchi di “fame nervosa” e senza il rischio di tornare al peso iniziale.

Il servizio si basa su 4 principi fondamentali: la consulenza di un nutrizionista, l’uso di un innovativo integratore che riduce notevolmente il carico glicemico e il supporto di due apparecchiature per detossinare e tonificare il corpo, e ridurre selettivamente le adiposità.

È compito del nutrizionista, durante il primo incontro con il cliente, studiare un piano alimentare normoproteico, ipocalorico e interamente personalizzato. Nel corso del trimestre, l’azione di dimagrimento si associa a una stabilizzazione del metabolismo, che serve a rendere duratura la perdita di peso conseguita. Oltre a un secondo controllo per la valutazione dei risultati e a un monitoraggio costante dei progressi con tecniche strumentali avanzatissime, come l’antropometria 3D, l’estetista e la nutrizionista sono sempre a disposizione del cliente per aiutarlo nel suo percorso di dimagrimento.

L’integratore IPC METHOD® Supplement Body è un prodotto unico per il settore: assunto prima dei pasti principali, diminuisce il carico glicemico dei cibi, dando un senso di sazietà, non facendo soffrire di quella fastidiosa fame nervosa e stimolando la chetosi (carenza di zuccheri nel sangue), che induce l’organismo a bruciare i grassi in eccesso. IPC METHOD® Supplement Body è un supporto ricco di antiossidanti, fibre, vitamine e sali minerali, che garantiscono moltissima energia e una piacevole sensazione di benessere.

Ai benefici dell’integratore e alla consulenza professionale con programma alimentare personalizzato, completano il programma di dimagrimento IPC METHOD® trattamenti detossinanti, tonificanti e riducenti da svolgere nel centro estetico grazie all’uso di due apparecchiature d’avanguardia, Biotermic e Lipoquantic. Biotermic nasce per detossinare, drenare e rimodellare il corpo. Questa apparecchiatura sfrutta il principio della risonanza – che alza fino a 49°C la temperatura dei tessuti interessati – per favorire l’eliminazione delle tossine e la rigenerazione cellulare. A differenza dei sistemi a radiofrequenza tradizionali, l’onda emessa dalle bioceramiche viene assorbita direttamente dai tessuti sottocutanei, generando in questo modo una vasodilatazione controllata e positiva. Biotermic migliora la circolazione sanguigna, libera il corpo da tossine e rifiuti metabolici e, soprattutto, ottiene un incredibile effetto lifting visibile e duraturo. La seconda apparecchiatura introdotta da IPC METHOD® è Lipoquantic, che riduce selettivamente le aree lipolitiche per ridare una forma piacevole ad addome, cosce e glutei, zone tipicamente interessate da inestetismi. Gli speciali emettitori di Lipoquantic consentono di trasferire la corrente quantica (energia elettroquantica micropolarizzata ad ampio spettro) a varie frequenze, raggiungendo e neutralizzando le adiposità. Attraverso un ciclo completo di correnti quantiche (elettropolisi), si ottiene un migliore aspetto cutaneo, un aumento del drenaggio linfatico e dell’ossigenazione delle cellule.

Cos’è e come funziona IPC METHOD® Face?

All’IPC METHOD® BODY si affianca il trattamento IPC METHOD® Face, che può far dimostrare fino a 5 anni di meno in sole 5 settimane. È possibile prevenire le rughe, le lassità cutanee e il cedimento tissutale, ottenendo una pelle visibilmente più giovane, con risultati evidenti su viso, contorno occhi e collo.

Anche IPC METHOD® FACE si basa su un avanzatissimo sistema diagnostico, lo Skintest 3D, e sull’utilizzo delle apparecchiature estetiche Biotermic e Lipoquantic, abbinate a uno specifico integratore e a un’analisi mirata delle abitudini alimentari.

Per stabilire l’approccio migliore, ai clienti viene sottoposto un questionario ad hoc, sulla base del quale uno staff di specialisti IPC METHOD® fornisce indicazioni per una sana e corretta alimentazione, primo e indispensabile passo per migliorare la propria pelle, dall’interno.

Al questionario alimentare si affianca lo Ialuronic Supplement IPC METHOD®, un integratore innovativo e naturale, che contiene l’estratto brevettato Biocell Collagene II e altre sostanze che contribuiscono in modo sostanziale al ringiovanimento dell’epidermide. Il collagene idrolizzato di tipo II, il condroitin solfato e l’acido ialuronico servono a rafforzare il tessuto connettivo, mentre la vitamina C contribuisce a proteggere le cellule dallo stress ossidativo e coadiuva nella formazione di collagene nella pelle e nella cartilagine.

Conclude Daniela Pierotti – “IPC METHOD® rappresenta un modo del tutto nuovo per arrivare al dimagrimento e al ringiovanimento cutaneo, senza effetti collaterali e senza sacrifici, ma con una rieducazione profonda della persona verso una sana e corretta alimentazione e un corretto stile di vita.”

Per ulteriori informazioni, contatta il centro estetico Inlinea al numero 059 340422.

2 ottobre 2016
di Inlinea
0 commenti

Anche le riviste parlano di Inlinea!

Sulla rivista Vivere sostenibile parlano di noi!

Per scoprire tutto quello che c’è da sapere sull’estetica eubiotica e la diagnosi estetico-eubiotica, i capisaldi della filosofia del Centro Estetico Inlinea, leggi l’articolo completo alla pagina http://viveresostenibilemodena.net/estetica-eubiotica-la-cosmesi-sice-che-aumenta-la-tua-bellezza/

Ecco un assaggio dell’articolo..

dasha-per-sito

Non solo trattamenti ma un vero e proprio stile di vita salutare e in armonia

L’Eubiotica (da eu=buono e bios=vita) è la scienza che studia le norme per una buona disciplina di vita. Oltre ad insegnare le regole principali per una sana alimentazione si prende cura della tua pelle e lo fa in un modo speciale perché la considera non solo un rivestimento, ma un organo intelligente, in grado di riconoscere ciò che le viene applicato e, se necessario, di reagire al contatto con sostanze che le appaiano nocive o estranee.

Conciliare l’estetica, intesa come la professione dell’estetista, e l’eubiotica può sembrare difficile. Comunemente l’estetista è percepita come una ‘venditrice di illusioni e di coccole’, utilizzatrice e venditrice di prodotti e cosmetici spesso considerati inutili e inquinanti. L’estetista che sceglie l’eubiotica intende sottrarsi a questa visione banale e sceglie prodotti biocompatibili, ovvero privi di derivati del petrolio e paraffine; assimilabili, poiché apportano alla pelle gli elementi di cui ha bisogno per alimentarsi, e non enzimotossici, in quanto non disturbano il normale funzionamento degli enzimi cutanei, che dovranno permetterne l’assimilazione. Inoltre restituiscono alla pelle la capacità di provvedere, fisiologicamente, al rinnovamento dell’epidermide, diversamente dalle classiche azioni di peeling che invece impoveriscono la pelle riducendone la capacità reattiva.

[...]

Una caratteristica fondamentale dei trattamenti eubiotici consiste nel ruotare durante l’anno, seguendo un principio taoista essenziale, cioè la ricerca del bilanciamento tra le energie organiche interne e quelle esterne, ad iniziare dalle più importanti, le stagionali. In pratica, l’intero stile di vita andrebbe modulato secondo la stagionalità.

Per scoprire di più sulla diagnosi estetico-eubiotica e i biotipi, leggi l’articolo completo alla pagina: http://viveresostenibilemodena.net/estetica-eubiotica-la-cosmesi-sice-che-aumenta-la-tua-bellezza/

4 agosto 2016
di Inlinea
0 commenti

Promozione trattamento Body Age

 

Elettrostimolazione e infrarossi: il binomio perfetto per dimagrire rassodando, già dalle prime sedute! Prenota 10 trattamenti, il primo e l’ultimo te lo regaliamo noi
Body age